PREVENZIONE CONTRO I RODITORI 

Sistemi professionali per la derattizzazione ad infrasuoni: ultrasuoni e sismici. Questi, contrariamente alle trappole di cattura, ai veleni ed altri mezzi, sono dispositivi ecologici che non uccidono o catturano gli animali, ma semplicemente li allontanano dai luoghi indesiderati. Questo allontanamento, rappresenta per l’animale un cambiamento di abitudine molto sofferto perché in quei luoghi o in quell’ambiente quegli animali possono trovare cibo, avere un nido, una colonia o una comunità. Contrariamente ad altri metodi, i sistemi elettronici basati su suoni, ultrasuoni, onde o vibrazioni richiedono tempo per allontanare gli animali. Il protrarsi di perturbazioni fisiche all’ambiente porta l’animale alla decisione di abbandonare il territorio occupato.

  • APPARECCHI SISMICI: Il derattizzatore dispone di un microprocessore che genera più di 5 milioni di combinazioni di onde sismiche (anti-assuefazione). Le onde sismiche create (non percettibili da uomini o animali domestici) creano disturbo a Topi e Ratti facendoli allontanare in maniera naturale. Se all’interno dell’ambiente interessato ci sono topi e ratti è probabile nelle prime settimane dall’installazione si possa vederne un numero maggiore perché frastornati ed in cerca di una “nuova tana”.
  • APPARECCHI AD ULTRASUONI: quello che noi chiamiamo suono è in realtà una vibrazione udibile dall’orecchio umano che sente, nel caso di una persona giovane e sana, frequenze comprese fra 20 e 20.000 Hertz (Hz-C/S). In una persona sana, ma in età matura il livello di udibilità alle alte frequenze si abbassa a 15/16.000Hz; per una persona che soffre di sordità questi parametri non hanno senso. Per ogni animale vi è una frequenza di disturbo alla quale l’intolleranza diventa elevata; per esempio la sveglia elettronica funziona ad 800/1000Hz che è il massimo disturbo per l’essere umano. Per i ratti in genere la frequenza di massimo disturbo è attestata intorno ai 23.500Hz, frequenza che per noi è considerata ultrasuono. Occorre, per avere il massimo disturbo, che questo suono (ultrasuono) sia il più possibile variabile con ritorno frequente sulla frequenza di massimo disturbo. Queste frequenze sono frutto di anni di ricerca approfondita (nel caso dei ratti) in laboratori di ricerca negli anni 50 e 60 del secolo scorso prevalentemente effettuate negli USA. Non sempre e non in tutte le situazioni gli ultrasuoni sono sufficienti; a volte oltre agli ultrasuoni, alle esche, alle trappole di cattura occorre “stanare” i topi che vanno a nidificare negli anfratti dei muri o delle pareti con sistemi sismici a vibrazione. E’ il caso ad esempio delle intercaptedini con materiali isolanti o fonoassorbenti, degli spazi di dilatazione delle costruzioni prefabbricate o negli spazi all’interno di controssoffitti. Lo stesso avviene in caso di costruzione in pietra dove all’interno dei muri vi sono spazi vuoti.

ULTRASUONI: Apparecchiatura ad ultrasuoni con circuito elettronico che rende automatiche e più efficienti tutte le funzioni vitali del dispositivo. Ogni circuito, dopo essere montato, viene opportunamente tarato in modo che le onde ultrasoniche emesse dal tweeter rientrino esattamente nella gamma di massimo shock per i topi, ottenendo un efficacia veramente straordinaria. E’ un generatore di ultrasuoni a frequenza variabile le cui onde emesse creano un forte shock al cervello dei topi. Il dispositivo va alimentato con la tensione di rete. L’efficienza dell’apparecchio può essere controllata. Il dimensionamento dei componenti e la cura con cui è stata costruita questa apparecchiatura, fa si da poterla utilizzare in modo continuativo.

SISMICI: Questo prodotto è ormai costruito ed installato da più di 25 anni. Una volta installato, si ottiene risultati a tempo indefinito, proteggendo la zona permanentemente. Gli effetti delle onde sismiche di questa apparecchiatura si propagano per mezzo dei solidi: terra,pareti, ferro, immobili, capannoni, depositi, tetti, cortili e pavimentazioni interne ed esterne eseguite in cemento armato, pavè, asfalto ecc.
La portata di questo apparecchio e di circa 1200mq, con un raggio d’azione di circa 20 mt. sul piano e di 25 mt. sulla verticale.
L’effetto di queste onde è immediato, però l’effetto sui roditori si ha da un minimo di 15 ad un massimo di 90 giorni per avere un risultato definitivo.
Costruito interamente in acciaio Inox.

» Certezza dei costi
» Facile e Pratico: i dispositivi una volta installati no richiedono nessun tipo di manutenzione o particolare attenzione.
» Coerenti con le normative HACCP.
» Certezza dei risultati.
» Innocuo e Sicuro per l’uomo e per gli animali domestici.
» Non produce elettrosmog.
» Ecologico – i ratti vengono allontanati utilizzando un metodo che è rivolto a preservare l’equilibrio ambientale e senza alcun impatto sulla salute umana.
» Sicurezza dell’ambiente trattato » Redditività: eliminazione del servizio di derattizzazione » La direttiva Europea 2007/47/CE art.4 del Parlamento europeo mette al bando diversi principi attivi farmaceutici fra cui molti veleni fin ora utilizzati per derattizzare.
» Made in Italy.

A cosa servono?

Sono sistemi professionali che nascono per allontanare topi e ratti dai propri spazi in modo naturale!!

A chi sono destinati?

A tutte le aziende/privati che necessitano di derattizzare in modo costante e continuo i propri spazi.

Perché sostituire i sistemi classici?

» Redditività: eliminazione del servizio di derattizzazione e relativi costi.
» Facile e Pratico: i dispositivi una volta installati no richiedono nessun tipo di manutenzione o particolare attenzione.
» Coerenti con le normative HACCP
» Certezza dei risultati
» Innocuo e Sicuro per l’uomo e per gli animali domestici
» Ecologico – i ratti vengono allontanati utilizzando un metodo che è rivolto a preservare l’equilibrio ambientale e senza alcun impatto sulla salute umana
» Sicurezza dell’ambiente trattato
» Made in Italy

Ci sono varie tipologie di derattizzatori?

Si. Esistono due tipologie: sismici e ad ultrasuoni.

In cosa consiste la differenza?

La differenza principale tra i due è: il sismico non teme barriere architettoniche che possono essere presenti negli ambienti: mobili, porte, pareti che separano una stanza rispetto ad un’altra etc… al contrario il derattizzatore ad ultrasuoni si ferma dove incontra ostacoli.

Con cosa possiamo dimostrare che il sistema sta funzionando e che nell’area trattata non c’è presenza di topi e ratti?

A conferma che il sistema sta funzionando è possibile inserire anche delle scatole di rilevamento con all’interno un attrattivo alimentare che ci confermerà l’assenza dei roditori.

Qual è il sistema che si adatta alla mia esigenza?

Si necessita di un sopralluogo dell’ambiente da coprire per individuare il tipo di macchinario corretto per il suo caso.

I derattizzatori hanno una certificazione?

I derattizzatori sono certificati CEE e non producono onde elettromagnetiche.

logo2

Sede operativa:
Via del Ponte Nuovo, 58
50012 – Loc. Grassina – Bagno a Ripoli (FI)

Privacy Policy
Cookie Policy

Sede Legale:
Via Trieste, 2c
52027 – San Giovanni Valdarno (AR)

Innovazioni e Tecnologie srl • Sede Legale: Via Trieste 2c 52027 San Giovanni Valdarno (Ar)P.IVA / C.F. 02042290516 • Cap. Soc. Euro 15.000,00 i.v.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart